-

Raduni, circuiti under e il primo Simposio: il Sistema Padel va come un treno

Partenza col botto per i primi raduni tecnici giovanili del Sistema Padel, presto collegati a dei circuiti regionali al via ad aprile. E il 6 maggio, al Foro Italico, arriva il primo Simposio Internazionale Padel FIT, organizzato dall’Istituto Superiore di Formazione insieme a FIP e PTR/PCR, con relatori di fama mondiale

27 febbraio 2022

I primi raduni tecnici del Sistema Padel riservati ad under 12, 14, 16, 18 e 20 sono stati un vero successo, in termini di quantità e qualità dei partecipanti, e dopo lo svolgimento nelle regioni del centro-sud è tutto pronto per l’approdo dei raduni anche al centro-nord, previsto per domenica 27 febbraio. “Il riscontro – spiega Michelangelo Dell’Edera, direttore dell’Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” – è stato clamoroso, e a questo si aggiunge anche la sorpresa delle famiglie nel vedere una Federazione Italiana Tennis presente con un’attività giovanile molto importante, e pianificata per tutto l’anno”.

Ai cinque raduni regionali, infatti, se ne aggiungeranno almeno altri tre su scala nazionale, uno dei quali avrà la durata di un’intera settimana e si svolgerà nei Centri Estivi Federali: a Castel di Sangro per il centro-sud e a Brallo di Pergola per il centro-nord. È la prova dell’attenzione sempre maggiore per l’attività giovanile di padel, che presto si arricchirà anche di una serie di circuiti regionali. “Il 10 marzo – dice ancora Dell’Edera – a Roma si terrà una riunione con tutti i fiduciari tecnici del padel, e parallelamente al secondo raduno regionale (3 aprile per il centro-sud, 10 aprile per il centro-nord, ndr) partiranno in tutte le regioni dei circuiti giovanili, che andranno a coinvolgere non solo gli stessi ragazzi impegnati nei raduni tecnici, ma anche tutti coloro che vorranno iscriversi. Così facendo, i fiduciari avranno modo di osservarli, per eventualmente convocarli per i raduni successivi”.

Ne deriva che nell’attività regionale si creerà un collegamento importante fra raduni tecnici e circuiti giovanili. “Visto che il numero di club e scuole affiliate è diverso da regione a regione – continua il direttore dell’ISF –, le competizioni verranno strutturate in base alle esigenze territoriali, insieme ai fiduciari tecnici e con il coinvolgimento dei Comitati e dei consiglieri regionali del padel”. Per tutti, però, la chicca di una tappa speciale su scala nazionale, il 7-8 maggio al Foro Italico durante gli Internazionali BNL d’Italia, che attribuirà punteggio doppio rispetto ai vari appuntamenti regionali.

La locandina del 1° Simposio internazionale di Padel al Foro Italico il 6 maggio

La tappa giovanile del Foro Italico scatterà all’indomani di un evento destinato a fare la storia del padel nel nostro paese (e non solo): il Consiglio Federale FIT, infatti, ha approvato l’organizzazione per la prima volta al mondo del primo Simposio Internazionale Padel FIT, che l’ISF organizzerà in condivisione con l’International Padel Federation del presidente Luigi Carraro, e con una grande collaborazione con PTR e la sua PCR (Padel Coaches Registry), la cellula dell’associazione deputata al padel.

Con Luciano Botti, presidente di PTR Italia, abbiamo un accordo di collaborazione molto importante sia nell’ambito del processo di formazione del tennis e del padel, sia nell’ambito dell’organizzazione dei simposi. Insieme a FIP e PCR stiamo individuando i relatori per questo appuntamento: si tratterà di figure di spessore mondiale, che renderanno il Simposio un’occasione da non perdere per tutti gli insegnanti”. L’evento sarà limitato a un massimo di 750 partecipanti, con le iscrizioni aperte dal 7 marzo al 30 aprile.

1675BD1B-B566-444A-B059-8B88291002A6
Play

La partecipazione al Simposio in presenza, riservata a tutte le qualifiche in regola con l’iscrizione all’Albo e agli Elenchi 2022, darà diritto a vari benefit, a partire da un pass che permetterà l’ingresso al Foro Italico anche nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 maggio, non solo per vedere il grande tennis (il che consolida ancora di più il rapporto fra le due discipline), ma anche per osservare i ragazzi più forti d’Italia impegnati nella tappa nazionale del circuito giovanile. In più, i partecipanti riceveranno 5 biglietti gratuiti ciascuno per le giornate di 6, 7 e 8 maggio, da destinare agli allievi delle proprie scuole padel e tennis, che oltre ad assistere al torneo potranno anche divertirsi a giocare presso lo Young-Village.

Infine, ai partecipanti al Simposio verranno assegnati anche dei punteggi in base alla qualifica posseduta, spendibili nei Corsi di formazione FIT del biennio 2022-2023. “Desideriamo costruire un sistema – chiude Dell’Edera – che ci porti negli anni dispari a effettuare simposi internazionali di tennis (già stabilità la data del sesto: venerdì 5 maggio 2023 al Foro, ndr), e negli anni pari a fare lo stesso col padel, alternandoli i due sport nel nostro sistema. Siamo convinti che l’internazionalizzazione della formazione sia il valore aggiunto del confronto a livello internazionale”.

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti