-

Di Caterino: “Campania eccezionale, frutto di lavoro certosino”

Il presidente del Comitato commenta alla luce degli ottimi risultati scaturiti dalle varie classifiche del Gran Prix delle Scuole Tennis: “La nostra regione brilla nonostante le difficoltà strutturali”

di | 23 gennaio 2023

Virginia Di Caterino, Presidente del Comitato Campania

I brillanti risultati scaturiti dalle varie classifiche del Gran Prix delle Scuole Tennis hanno aperto nel modo migliore la stagione 2023 del tennis campano. In una graduatoria in cui sono presenti quasi duemila circoli, al secondo posto assoluto figura l’Accademia Tennis Napoli, seconda anche tra le Top School e per il decimo anno consecutivo prima in regione. Non solo, nel ranking generale salto in avanti del New Torre del Greco, quinto assoluto e terzo tra le top school.

Basterebbero questi dati per trarre già un bilancio molto positivo. Ma non basta. La Campania del tennis piazza nelle varie top ten altre squadre di valore. Terza in Italia tra le Basic School, c’è l’Accademia Tennis Salerno - Le Malche. Ancora, tra le Club School c’è il secondo posto nazionale dell’Olimpia Tennis Irpinia, per finire con due top ten nazionali nelle Super School, il TC Vomero ottavo e il TC Napoli decimo. Insieme ad altre due top 20, Country Sport Avellino e TC Battipaglia-Eboli.


Nell’era post covid e nel primo anno di attività finalmente e totalmente piena, la mia regione è riuscita a inserire due circoli nella prestigiosa “top five” della classifica generale del Gran Prix delle Scuole Tennis della FITP – spiega entusiasta Virginia Di Caterino, dal 2018 presidente del Comitato regionale Campano -. Si tratta di un risultato non eccezionale, ma di più, possiamo dire fenomenale e soprattutto storico per alcuni motivi molto semplici che è importante ricordare: la nostra regione non ha una estensione territoriale tale da potere avere tantissimi circoli sul territorio. Questi club si sono sono ritagliati il loro spazio, in un contesto urbano e ambientale assolutamente complicato; consideriamo infatti che in Campania le strutture con più di quattro-cinque campi si possono contare sulle punte delle dita. E nonostante queste difficoltà di spazi i risultati dei nostri club sono eccezionali, con un lavoro e un impegno fatto con il cuore, con la passione, con enorme voglia di fare e con tanto sacrificio”.


Il risultato ottenuto dalle nostre prime scuole tennis, l’Accademia Tennis Napoli e il New Tennis Torre del Greco, rappresenta il fiore all’occhiello della nostra attività – continua Virginia Di Caterino -; ma ci sono tante altre valide strutture, tutte votate a questi valori. In Campania il tennis è sentito in maniera fortissima da tutti noi,  dagli addetti ai valori, dai maestri, dai dirigenti. Componiamo quotidianamente un vero e proprio puzzle per dare vita ai calendari dei campionati a squadre e dei tornei, perché i circoli che lavorano con uno/due campi hanno invece tantissimi allievi che vogliono fare attività. E’ un lavoro complicato, certo, ma è anche molto bello che ci sia questa incredibile voglia di fare attività”.


Da presidente mi complimento con tutti i nostri circoli che hanno partecipato al Gran Prix, partendo dalle nostre eccellenze ma coinvolgendo davvero tutti – conclude Virginia Di Caterino -, considerando che alcuni sono riusciti a precedere storici sodalizi che hanno fatto e fanno la storia del tennis italiano. Complimenti, quindi, a tutti quei circoli che si sono classificati al primo posto in Campania nelle varie categorie. I loro risultati sono il frutto dello splendido lavoro che viene strutturato e svolto quotidianamente, da anni; lavoro che rende orgoglioso me come presidente e tutto il movimento in regione. E magari proveremo anche a migliorare i già grandi risultati del 2022, alla fine di questa stagione”.

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti