-
Gli azzurri

Lorenzo Sonego

LORENZO SONEGO

Luogo e data di nascita: Torino, 11 maggio 1995

Miglior classifica mondiale: n.21 (10/4/2021)

In Coppa Davis: ha esordito il 26 novembre 2021 a Torino contro gli Stati Uniti battendo Reilly Opelka 6-3 7-6(4). Finora ha disputato 11 sfide in maglia azzurra giocando 9 match in singolare (6 vittorie, 3 sconfitte) e 3 in doppio (3 vittorie). Ha fatto parte della squadra che ha conquistato la Coppa Davis nelle finali di Malaga 2023, vincendo in doppio con Jannik Sinner i doppi decisivi nei quarti di finale contro l'Olanda (+ Koolhof/Griekspoor 6-3 6-4) e in semifinale contro la Serbia (+ Djokovic/Kecmanovic 6-3 6-4).

Decisivi per la qualificazione i suoi successi nel girone delle Davis Cup Finals a Bologna in singolare contro il cileno Nicolas Jarry, n.22 del mondo e, in doppio con Lorenzo Musetti, contro i cileni Barrios Vera/Tabilo.

Nei tornei del Grande Slam: si guadagna il primo tabellone principale di uno Slam agli Open d’Australia del 2018, quando supera le qualificazioni e passa anche il primo turno battendo l’olandese Robin Haase, n.43 ATP.  A fermarlo, nel match successivo sarà Richard Gasquet (Fra).  Il suo miglior risultato sono gli ottavi di finale, raggiunti due volte al Roland Garros ( 2020, - Schwartzman, Arg e 2023, - K.Khachanov) e una volta a Wimbledon nel 2021 quando a fermarlo fu Roger Federer.

Agli Internazionali d’Italia: la sua prima partita nel tabellone principale degli IBI è del 2016 (grazie a una wild card), battuto al primo turno dal portoghese Joao Sousa, n.30 del mondo. Il suo miglior piazzamento risale invece al 2021 quando, con una serie di eccezionali prestazioni, raggiuse le semifinali. Superati negli ottavi e nei quarti i Top 10 D. Thiem (Aut, n.4) e Andrey Rublev (n.7) arrivò a un passo dalla vittoria contro il n.1 del mondo n. Djokovic che la spuntò solo al terzo set 3-6 7-6(5) 6-2.

Titoli e finali nel circuito mondiale: Sonego ha finora 3 titoli ATP 250 nel palmares: Antalya 2019 (+ Kecmanovic, Srb) sull’erba, Cagliari 2021 (+ L. Djere, Srb) sulla terra battuta e Metz 2022 (+ Bublik, Kaz) sui campi duri indoor. Il giocatore torinese ha raggiunto anche le finali a Vienna 2020 (- A. Rublev) e a Eastbourne 2021 (- A. De MInaur, Aus).

Note: è seguito e allenato da quando aveva 11 anni dal maestro Gipo Arbino (nel suo team c'è anche il tecnico FITP Umberto Rianna). E’ entrato tra i primi 50 del mondo per la prima volta nel 2019, vincendo il torneo ATP di Antalya: annullò un match-point in finale al serbo Miomir Kecmanovic. Il suo successo per 6-2 6-1 sul n.1 del mondo Novak Djokovic nei quarti di finale dell’ATP 500 di Vienna 2020 rappresenta una delle più pesanti sconfitte subite in carriera dal fuoriclasse serbo.